>>San Candido-Lienz: quasi 50 km con i longboard HUMAN, immersi nelle fantastiche Dolomiti

San Candido-Lienz: quasi 50 km con i longboard HUMAN, immersi nelle fantastiche Dolomiti

2018-08-27T16:00:23+00:00agosto 25th, 2018|News|

Lo staff HUMAN con un gruppo di amici ha deciso di percorre la famosa ciclabile San Candido-Lienz con i longboard: quasi 50 km di paesaggi incantati immersi nelle dolomiti.

Un obiettivo che ci eravamo prefissati già da un po’ di tempo e che abbiamo deciso di realizzare a cavallo di queste ferie estive: percorrere il famoso percorso ciclabile che parte da San Candido per concludersi dopo 50 km nella cittadina Austriaca di Lienz.

Così noi dello staff HUMAN e un gruppo di amici abbiamo deciso di avventurarci in questa trasferta, con una partenza particolarmente intelligente, nel tardo pomeriggio di Ferragosto.

Logisticamente abbiamo deciso di soggiornare un paio di notti a Lienz, una tipica cittadina Austriaca che ci ha coccolati per qualche giorno con cene tipiche, dolci esagerati e qualche attività sportiva davvero interessante. Siamo giunti giusti per la cena la sera del 15 e, dopo un piccolo giro per il centro, abbiamo deciso che era il caso di riposarsi in vista della grande surfata del giorno seguente.

Per raggiungere San Candido, da Lienz, è molto comodo il treno che prevede anche la possibilità di caricare le bici agevolando migliaia di turisti che giungono per percorrere la famosa ciclabile. Dopo circa 40 minuti scendiamo nella cittadina italiana e rimaniamo un po’ sorpresi nel vedere le dimensioni della fila che si era creata per il noleggio delle bici.

Per affrontare qualche leggera salita che si incontra durante il tragitto abbiamo deciso di equipaggiarci con una e-mountainbike che si è rivelata poi estremamente utile!

Finita la coda per il noleggio della bici ci siamo messi in marcia, ormai con il sole a picco nel cielo, anche se per fortuna la temperatura in quelle zone ci ha permesso di affrontare il percorso in tutta tranquillità.

La pista ciclabile, che parte dall’Italia e arriva fino in Austria, si snoda in mezzo alle Dolomiti tra torrenti, ponticelli e paesaggi incantati per una lunghezza di 45 Km con un dislivello di 500 metri. Partendo da San Candido si inizia dal punto più alto, per poi discendere fino a Lienz con pendenze mai esagerate. Un percorso ideale da percorrere in longboard se si ha un po’ di dimestichezza con il mezzo.

Dopo un paio d’ore di “mountain surfing” siamo giunti ad una delle tappe obbligatorie della San Candido-Lienz, ovvero la fabbrica della Loacker. Una veloce visita al museo e una spesina allo store ci hanno ricaricato lo spirito e anche l’idice glicemico. Il bar interno offre davvero delle prelibatezze!

Finita la sosta la nostra gita è proseguita tranquilla, lungo la quale non abbiamo saputo rinunciare a numerose soste, attratti da scorci e paesaggi incantevoli tra pascoli di mucche e torrenti mozzafiato che ci hanno accompagnato durante tutto il percorso.

Dopo circa 6 ora siamo giunti in centro a Lienz, stanchi ma pienamente soddisfatti da questa indimenticabile avventura sicuramente da ripetere.

Ah, le tavole HUMAN in tutto ciò si sono dimostrate sempre affidabili e divertenti, e abbiamo avuto più di qualche soddisfazione nel vedere che hanno attirato molti sguardi e attenzioni durante la gita!

Ora non ci resta che pensare alla prossima avventura da fare con le nostre tavole sotto i piedi!

STAY TUNED!