>>Guida per iniziare con il longboard: quale tavola scegliere?

Guida per iniziare con il longboard: quale tavola scegliere?

2018-08-28T15:57:05+00:00maggio 23rd, 2018|Guide|

In questo articolo cercheremo di darti qualche nozione e qualche strumento per aiutarti a scegliere la tua prima tavola da longboard, che tu sia un principiante o che tu sia indeciso su quale modello scegliere.

 

La filosofia e i modelli di longboard HUMAN.

Per prima cosa vorremmo spendere due righe per spiegarti qual’è la filosofia HUMAN e su quali basi abbiamo deciso di sviluppare e proporre le nostre tavole.

Le tavole HUMAN nascono per diventare oggetti esclusivi per l’uso di tutti giorni, non necessariamente quindi per fare delle vere e proprie uscite da pro con il longboard, ma semplicemente un alternativa per spostarsi nei tragitti di tutti i giorni: per andare al lavoro, per un aperitivo con gli amici, per delle commissioni.
Per questo motivo in HUMAN abbiamo sviluppato dei modelli di tavole pensando ai vari scenari di utilizzo, sia per principianti che per i rider più esperti.

Questa guida ti aiuterà in modo semplice, e senza scendere troppo nei dettagli tecnici, a farti un’idea chiara di quale tra le nostre tavole a catalogo possa essere la migliore soluzione per le tue esigenze.

 

Sei un principiante? Ecco il migliore longboard per iniziare!

Partiamo dalla base, e cioè dal caso in cui hai visto qualcuno girare con la tavola e hai deciso di avvicinarti per la prima volta a questa disciplina. E’ molto probabile che tu non abbia alcun riferimento o informazione per approcciarti alla scelta del tuo primo longboard, proprio per questo abbiamo scritto questa guida in modo chiaro e semplice.

In HUMAN abbiamo pensato ad un longboard con delle caratteristiche intermedie rispetto ai vari modelli disponibili sul mercato, così da renderla la scelta giusta per iniziare con il longboard o per avere una tavola molto versatile.

La nostra tavola cruiser infatti è perfetta per muovere i primi passi ma anche per poter affrontare percorsi con caratteristiche molto diverse tra loro. La forma, le dimensioni e il setup sono un giusto compromesso tra le principali discipline del longboard così da renderla la tavola HUMAN più versatile: un ottimo compromesso di prestazioni senza rinunciare alla qualità costruttiva HUMAN.

ZERO è disponibile in due colorazioni, per scoprirle visita il nostro longboard shop!

scegliere tavola per principianti

Scegliere il longboard perfetto per ogni tipo di utilizzo.

Per i più esigenti abbiamo creato la nostra prima collezione (cultures) di longboard progettando ogni modello per un uso specifico, inteso come disciplina o scenario di utilizzo. Di seguito troverai per ogni prodotto del nostro negozio la sua migliore destinazione d’uso, così ti sarà più semplice fare la scelta giusta.

Se cerchi stabilità e velocità il nostro board da freestyle è la soluzione perfetta: le dimensioni generose del deck e il largo passo ruote si traducono in curve stabili anche a velocità sostenute, ideale per percorsi collinari.

Una tavola stabile è sempre una buona tavola per iniziare a muoversi con il longboard, permette di prendere confidenza con il mezzo in sicurezza.

Se invece hai già una buona padronanza con le tavole da longboard molto probabilmente avrai già apprezzato il carving, la disciplina che sfrutta al massimo le doti tecniche della tavola e che prevede l’impostazione di continue curvature lungo il percorso permettendoti di mantenere una velocità costante. Il nostro longboard per il carving è una tavola molto versatile da godere nei paesaggi aperti e lungo i litorali.

Infine abbiamo pensato ad un prodotto che avesse un’estrema agilità per potersi muovere nei centri urbani e in tutti i percorsi più tortuosi. Tanta agilità significa però poca stabilità e velocità, insomma quando il longboard incontra lo skateboard.

Pratica: come muovere i primi passi sulla tua nuova tavola.

Posizione per il riding.

Una volta individuata e portata a casa la nostra tavola bisogna passare dalla teoria alla pratica e quindi iniziare a provare a surfare.

Per prima cosa bisogna capire qual’è il nostro piede che starà davanti sulla tavola: come per lo snowboard ogni uno di noi ha una propensione naturale nel mettere avanti un piede piuttosto che l’altro. La posizione detta regular prevede il piede sinistri in avanti, mentre quello destro si utilizza per la spinta; viceversa la posizione detta goofy è caratterizzata dal piede destro in avanti e il sinistro per la spinta.

Come fare a sapere qual’è la vostra posizione? Semplice!

Spesso la sensazione che si ha provando entrambe le posture è molto chiara e in una delle due si avverte una certa scomodità, quindi fare la scelta giusta è molto naturale. In altri casi invece non è ben chiaro se una posizione sia meglio dell’altra e quindi si può utilizzare il metodo della spinta: facendosi cogliere possibilmente impreparati, un vostro amico dovrebbe darvi una leggera spinta alle spalle così da farvi sbilanciare in avanti. Il primo piede che istintivamente mettete avanti è quello che dovrebbe stare davanti anche sulla tavola.

Nulla vi vieta col tempo di rivedere la vostra decisione, la pratica è la migliore alleata per conoscervi e conoscere la vostra tavola.

Le prime percorrenze.

Una volta che avete definito se siete dei regular o dei goofy è giunto il momento di iniziare a fare il primi metri con il vostro longboard.

Va detto che, contrariamente da come sembra, utilizzare queste tavole non è così difficile, anzi, risultano molti più naturali da utilizzare rispetto ai classici skateboard.

Iniziate con delle piccole spinte e, una volta presa un po’ di velocità, appoggiate anche il piede posteriore sulla tavola cercando di tenere le gambe divaricate e di trovare una posizione equilibrata sopra la tavola. Il baricentro del vostro corpo si trova proprio in mezzo alle vostre gambe, in linea con il vostro busto, per questo bisogna cercare di non sbilanciarsi in avanti o indietro.

Provate e riprovate finche non vi renderete conto di aver trovato la posizione più comoda ed efficace sulla tavola.

Una volta fatto questo non vi resta che provare ad impostare le prime curve: piegando leggermente le gambe e spostando pian piano il peso verso uno dei due spigoli longitudinali della tavola inizieranno a lavorare i truck e la tavola si piegherà innescando l’inizio di una curva. Si inizia con piccoli raggi e, prendendo man mano confidenza, imposterete curve sempre più pronunciate.

Il segreto per postura ideale è provare, provare e provare. Più tempo si passa sulla tavola e maggiore sarà la confidenza che troverete.

HUMAN longboards: prezzi e dettagli tecnici.

Quando abbiamo pensato ai nostri prodotti abbiamo cercato di incontrare le varie esigenze di chi vuole acquistare un nuovo longboard, senza però scendere a compromessi con la qualità che volevamo per tutti i nostri prodotti.
Per questo motivo nel nostro sito trovate una collezione di tavole basic (disponibile in due colorazioni) con prezzi che partono da 195 € per il set completo, mentre per chi è più esigente in termini di prestazioni ed estetica può trovare le nostre collezioni a tema con prezzi che partono da 279 € sempre per il set completo. Se invece possiedi già il tuo allestimento (truck e ruote), è possibile acquistare solamente il deck selezionando l’opzione in fase di acquisto.

In merito all’aspetto tecnico, come avete potuto capire dalla lettura, ci sono molte variabili che influiscono sulla prestazione della tavola finita: la rigidità e la dimensione della tavola, l’interasse, il modello e la larghezza dei truck, il tipo di cuscinetti e infine le dimensioni e la durezza delle ruote. Per chi vuole approfondire questi aspetti scriveremo un articolo dedicato più avanti così da poter raccogliere qualche nozione a riguardo e magari, con il tempo, poter definire il proprio set-up personalizzato.